Quando | sabato 20 gennaio 2024 alle 19:30
Dove | via Pastrengo 15 – Como
Quanto costa | ingresso gratuito – prenotazione obbligatoria

Ecco un evento che ci rende particolarmente fieri, e di cui dobbiamo ringraziare “Consorzio Abitare Como” per l’organizzazione.
Poter ospitare ad AttivaMente produzioni teatrali di questo calibro è una fortuna che ci capita raramente.

testo e regia Renato Sarti
da testimonianze di ex deportati raccolte da Marco Coslovich e Silva Bon per l’Irsrec FVG
con Valentina Picello e Renato Sarti
brani musicali Alfredo Lacosegliaz, Moni Ovadia
foto e video Miran Hrovatin, Alessio Zerial, Videoest, Irsrec FVG
Si ringrazia Mario Sillani.

”Pochi sanno cosa sia stata, in tutto il suo orrore, la Risiera di San Sabba a Trieste, unico lager nazista in Italia munito di forno crematorio (da tremila a cinquemila le vittime). Un colpevole oblio ha soffocato fin dall’immediato dopoguerra le voci, a volte ha inquinato le prove, di quanto accadde poco più di settantacinque anni fa. Una visione “dal basso” e “dal di dentro” di quei terribili avvenimenti, espressa con un linguaggio del tutto particolare. «Credo che ogni persona dovrebbe sapere e non dimenticare» afferma uno dei sopravvissuti. Questa frase l’abbiamo fatta nostra nella speranza che, in nome dei valori che ispirarono la Resistenza e la lotta di Liberazione, la memoria storica di quel passato possa fare da argine, oggi, a nuovi e pericolosissimi fenomeni nazionalistici, razzisti, fascisti e xenofobi.”

– SEGNALATO SPECIALE E PREMIO PRODUZIONE RICCIONE PER IL TEATRO 1995
– SOSTEGNO DI ANED (Associazione Nazionale Ex-Deportati) e ANPI (Associazione Nazionale Partigiani Italiani)

PER INFO E ISCRIZIONI

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-i-me-ciamava-per-nome-44787-risiera-di-san-sabba-794204175067?aff=eivtefrnd&utm-campaign=social,email&utm-content=attendeeshare&utm-medium=discovery&utm-source=strongmail&utm-term=listing