6

Il teatro va a scuola

Un catalogo di spettacoli riservati che possono essere rappresentati presso le sedi scolastiche. Ad ogni titolo è associato un incontro sulle tematiche più rilevanti che emergono dalla rappresentazione.

AttivaMente propone una rosa di spettacoli riservati agli studenti, che possono essere rappresentati presso le sedi scolastiche.
Da sempre attenta ai contenuti e all’aspetto formativo e didattico di ogni progetto, AttivaMente affianca ad ogni spettacolo incontri specifici sulle tematiche centrali di ogni rappresentazione.
Un’occasione di approfondimento e crescita personale  per gli studenti, uno spunto per una riflessione interdisciplinare per gli insegnanti.

Amleto | il padre

SPETTACOLO
Ti chiamerò Amleto | infodrama
Uno spettacolo per conoscere i passaggi più intensi dell’Amleto di Shakespeare e per stimolare una riflessione sul rapporto con il padre, soprattutto in età adolescenziale.
Con Jacopo Boschini e Stefano Panzeri
Durata dello spettacolo 70 minuti
Necessità tecniche: sala oscurabile, montaggio 3 ore
scheda
trailer

 

INCONTRO A SCUOLA
Ti sfido ma mi fido
Un incontro per riflettere insieme sui compiti evolutivi che i ragazzi affrontano in adolescenza con particolare riferimento a quelli che danno origine al conflitto con il padre, figura di riferimento fondamentale in questa fase della crescita anche in condizioni di assenza.
Docente: Sivia Femia, psicoterapeuta
Durata: 60 minuti + dibattito 

 Otello | il rispetto

SPETTACOLO
Io non sono quel che sono | infodrama 
Una ‘regia svelata’ di Otello. Attraverso le vicende di Otello, che da marito devoto diventa omicida ci troviamo a scoprire i processi mentali che ognuno di noi attraversa in determinate situazioni.
Con Jacopo Boschini e Stefano Panzeri
Durata dello spettacolo 70 minuti
Necessità tecniche: sala oscurabile, montaggio 3 ore
Scheda
Trailer
Video integrale

 

INCONTRO A SCUOLA

Questo Mostro Amore
Un incontro sul rispetto nella coppia. Spesso la violenza e la mancanza di rispetto sono il risultato di un disagio non manifestato o di eventi vissuti e mal interpretati.
Docente: Valerie Moretti, psicopedagogista
Durata: 60 minuti + dibattito

Terra Matta | la grande storia

Dall’omonimo diario di Vincenzo Rabito (ed. Einaudi) custodito presso l’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano

Un trittico per affrontare diverse tematiche attraverso la vita di un solo uomo.

1) SPETTACOLO
Terra Matta (1899-1918) – “la crante guerra”
Il racconto in prima persona dell’immane e intimo sforzo di emanciparsi e sopravvivere alla miseria; la vicenda umana del protagonista scorre in un intreccio straordinario di grande e piccola storia sullo sfondo della poverissima Italia rurale di inizio secolo, sorpresa e dilaniata dalla Grande Guerra, l’Italia della gioventù sacrificata, l’Italia delusa da una vittoria “fragile”.
Con Stefano Panzeri
Durata dello spettacolo 60 minuti
Necessità tecniche:  monta
ggio 1 ora
Trailer

INCONTRO A SCUOLA
La grande guerra
Una panoramica sulle cause e gli effetti della Grande Guerra sul fronte Europeo, visti dagli occhi dei protagonisti, gli uomini comuni, e soprattutto i “ragazzi del ’99” che a 16 anni hanno visto la loro gioventù e la loro quotidianità rurale interrotte irreversibilmente.
Docente: Davide Pegoraro, scrittore ed esperto della Grande Guerra. Rifugista e creatore e gestore del Piccolo Museo della Grande Guerra In Val Tosella.  -esperto da confermare-
Durata: 60 minuti + dibattito

2) SPETTACOLO

Terra Matta (1918-1943) – “perchè chi vuole bere acqua fresca alla testa della fontana deve antare”
Vincenzo Rabito continua il suo intimo racconto. Accanto alla sua storia quella di diversi migranti italiani uniti tutti dalla volontà di emanciparsi dalla miseria e dal vuoto umano, sociale ed economico lasciato dalla Grande Guerra; la vicenda umana del protagonista, di Lina, Saverio Nicastro e di tanti lavoratori paesani, scorrono sullo sfondo dei primi scontri ideologici, della dittatura fascista, degli anni dell’impero, del ritorno della guerra, dell’occupazione tedesca, fino a quando ” hanno trasuto li americane”, in un intreccio straordinario di grande e piccola storia.
Con Stefano Panzeri
Durata dello spettacolo 60 minuti
Necessità tecniche: montaggio 1 ora 


INCONTRO A SCUOLA
La memoria migrante.
I flussi migratori nel mondo, come cambia la società. I motori della migrazione. Causa ed effetto di una migrazione, punti in comune con la contemporaneità.
Docente: Daniele Biella, giornalista e scrittore, specializzato in migrazione.
Durata: 60 minuti + dibattito

 

3) SPETTACOLO
Terra Matta (1943-1968) – “belle epiche”
In questo conclusivo racconto le vicende umane di Vincenzo, Rita, Brunilde e Antonietta scorrono sullo sfondo dell’occupazione americana, della Resistenza, della Liberazione e dei grandi avvenimenti politici che segnano l’avvento della Repubblica.
Mentre ci racconta della nascita dei figli Gaetano e Giovanni, Vincenzo parla dei briganti, delle elezioni, del lavoro che manca, della casa cantoniera, ma anche dell’ascesa della Democrazia Cristiana, dell’avvento della televisione, della costruzione dell’Italia di oggi, e dopo un breve ritorno sulle terre del Piave chiude il suo racconto ricordandoci: “che belle epiche che sono queste, che belle epiche che hanno capitato tutta questa cioventù”
Con Stefano Panzeri
Durata dello spettacolo 60 minuti, montaggio 1 ora
Necessità tecniche: montaggio 1 ora

 

INCONTRO A SCUOLA
L’autoscrittura
L’arte di scriversi e raccontarsi per sè e per gli altri. Vivere nella memoria.
Docente Jacopo Boschini, regista, drammaturgo  e couselor
Durata: 60 minuti + dibattito

Clandestino (in classe) | conoscere l’altro 

SPETTACOLO: Clandestino (in casa)
Un viaggio grottesco, onirico, tragicomico. Una storia che siamo abituati a collocare in paesi lontani, presso genti povere, ma che invece, alla fine, si rivelerà estremamente vicina a noi.
Protagonista del viaggio: Metrio Claus, un individuo naif dal nome altrettanto naif. Metrio, messo alle strette dalla fame, dalla povertà, da una società che ormai lo rifiuta come un appestato, abbandona la sua terra natale, nella speranza di iniziare una nuova vita in una terra lontana.
Durante la sua vita in mare, Metrio viene accompagnato da un mentore, uno spirito, che incarna di volta in volta personaggi diversi.
Voci lontane, presenze, ricordi di incontri che lo aiutano a ricostruire e a raccontare la sua storia di fuggiasco e di clandestino
Con Stefano Dragone e Stefano Panzeri
Durata dello spettacolo 60 minuti
Necessità tecniche: sala oscurabile, montaggio 2 ore
Video
Scheda

INCONTRO A SCUOLA
Diverso da chi?
Un’occasione per ragionare sui reali significati di diversità, uguaglianza e assunzione di un ruolo nella società. Cosa significa comprendere “l’altro” e aprirsi al diverso. Parole e concetti che ci portano ad essere ingenui
Docente: Daniele Biella, giornalista e scrittore, specializzato in migrazione. -esperto da confermare
Durata: 60 minuti + dibattito

Figurini | Il bello dello sport 

SPETTACOLO: Figurini
“Celo, celo, manca”. Figurini è l’album dei nostri eroi preferiti. Alcuni di questi eroi, ebbene si, sono calciatori. Magari non conosciuti, magari hanno giocato soltanto una sola partita, magari non hanno mai visto l’ombra di un pallone, figurarsi una vittoria! Ma sono i nostri eroi. I nostri Supereroi. E così, Gigi Meroni coi calzettoni alla caviglia si trasforma nella farfalla granata, il tifoso numero 88235 del Club Argentino San Lorenzo con un vestito bianco diventa “El Papa”. Personaggi illustri, ma anche perfetti sconosciuti. Una narrazione appassionata, un cabaret di storie e di emozioni, perché il calcio non è solo una palla che rotola: è melodramma, epica, teatro di varietà. Il calcio è un pretesto per raccontare la vita e le passioni attraverso storie di grandi e piccoli uomini. 
Figurini  non è uno spettacolo per intenditori di fuorigioco, zona e modulo all’italiana, ma per appassionati di storie, emozioni e passioni.
Di e con Marco Continanza e Davide Marranchelli 
Durata dello spettacolo 60 minuti
Necessità tecniche:
sala oscurabile, montaggio 2 ore
Video 

 

INCONTRO A SCUOLA
FARE SQUADRA
La classe è una squadra, che ogni giorno affronta una sfida con l’esterno, professori, interrrogazioni, ma  deve anche mantenersi sempre unita e ‘allenata’, restando sempre in equilibrio, mettendo quindi in relazione i comportamenti del singolo. Se manca qualcuno, o se qualcuno ha qualche problema ne risente tutto il gruppo.
L’incontro con Veronica Di Francesco vuole proporre ai ragazzi strumenti nuovi, legati soprattutto al corpo e al suo linguaggio,  per creare il gruppo-classe e imparare a fare squadra ed acquisire anche maggiore sicurezza personale.
Docente: Veronica Di Francesco – Danzaterapeuta e Counselor
Durata: 60 minuti  + dibattito

Condizioni e modalità

Gli incontri a scuola segnalati per ogni spettacolo sono soltanto dei suggerimenti, possono essere sostituiti con altre attività o anche scambiati tra loro, in molti casi le tematiche si sovrappongono.

È possibile rappresentare anche soltanto uno spettacolo, senza incontro.
Data e orario degli spettacoli e degli incontri vengono concordato con i docenti in base alle esigenze della scuola.

Solo spettacolo | 8 euro a studente
Integrazione per incontro | 2 Euro a studente
Solo incontro | 5 Euro a studente.
È richiesto un minimo di 70 studenti per ogni evento.
Per ogni dubbio compila il modulo oppure scrivici

Scopri di più